TIRRENO E ADRIATICO PIU’ VICINI, CASINI CHIAMA SINDACI DELLA PROVINCIA E REGIONE

“La trasversalità tra Tirreno e Adriatico è l’ultimo treno per lo sviluppo delle aree interne dell’Abruzzo e perciò non va perso”. Il sindaco Annamaria Casini ha lanciato questo monito presentando il convegno nel quale ha chiamato a raccolta i rappresentanti della Regione e i sindaci della provincia aquilana. L’incontro si terrà giovedì prossimo, 30 maggio, alle 15.30 nell’aula consiliare del Comune, dedicato proprio alle grandi vie di comunicazione e al collegamento che dalla Spagna ai Balcani, passando per l’Abruzzo, darebbe nuovo impulso anche all’economia del Centro Abruzzo. “Territori e regioni sono già in competizione e purtroppo di questa opportunità di sviluppo se ne parla ancora poco – ha precisato il sindaco – invece è una grande occasione per superare decenni di crisi e di mancato sviluppo”. All’incontro sono stati invitati rappresentanti della Regione e tutti i sindaci della provincia aquilana, a cominciare dai sindaci dell’Aquila e di Avezzano con il presidente della Provincia. “L’occasione di questa trasversalità che farà riferimento ai porti di Civitavecchia, Ortona e Pescara, è assai ghiotta per avere finanziamenti ed investimenti sul nostro territorio superando anche il divario storico tra costa e aree interne” ha spiegato il vice sindaco Luigi Biagi. La trasversalità Tirreno-Adriatico è poi strettamente legata ad un altro importante obiettivo che è quello delle Zone economiche speciali. “Tutto è compreso nel percorso di una infrastrutturazione con potenziamento delle vie di comunicazione, a cominciare da strade e ferrovie, come per esempio l’asse Roma-Pescara” ha concluso il sindaco.