SFIDA INCERTA A PACENTRO TRA DUE AMMINISTRATORI DI GRANDE TALENTO

Due amministratori di grande talento si affrontano a Pacentro: il sindaco uscente Guido Angelilli con la lista Rinnovamento e l’ex sindaco Fernando Caparso per Direzione Pacentro. Angelilli dice di avere dalla sua gli importanti risultati che l’amministrazione uscente ha centrato in cinque anni di lavoro intenso, svolto con un’azione corale, in tutti i settori della vita della comunità pacentrana, “Nonostante il gravoso peso del dissesto finanziario, dichiarato nel 2013 e frutto di 14 anni di politiche scellerate delle varie amministrazioni a guida Caparso, abbiamo condotto un’azione amministrativa volta da un lato al risanamento economico ed alla riorganizzazione amministrativa dell’ente, dall’altro al rilancio dell’intero sistema paese – sottolinea Angelilli – quasi cinque milioni di euro di lavori pubblici messi in cantiere, fra finanziamenti intercettati e risorse interne, hanno consentito ad una macchina ferma da ormai troppo tempo di ricominciare a correre veloce sulla strada dello sviluppo turistico, della riqualificazione urbanistica, dell’efficientamento dei servizi e della tutela del patrimonio”. Gli obiettivi per il futuro Angelilli li indica nel completamento di opere avviate, come il nuovo polo scolastico ed interventi di mitigazione del rischio idrogeologico. Caparso si mette di nuovo in gioco dopo essere stato alla guida del paese dal 1999 al 2010. Una scelta che i giovani avrebbero caldeggiato. “Lo faccio per i tanti giovani che mi hanno chiesto di guidarli per riportare il nostro paese al posto che merita – afferma infatti Caparso – perché soprattutto in questi ultimi cinque anni il nostro paese è rimasto isolato dal resto della vallata sia a causa della frana sia a causa della politica miope portata avanti dall’amministrazione uscente”. Per Caparso gli obiettivi da perseguire sono il passaggio a fonti energetiche rinnovabili, la valorizzazione dei territori montani, la soluzione dei problemi legati al dissesto idrogeologico e la riqualificazione del centro storico. Ma c’è anche l’obiettivo di riaprire la casa di riposo per anziani, frenando il calo demografico del paese e potenziando lo sportello del segretariato sociale.  “Per incentivare il turismo sportivo vogliamo creare piste di sci di fondo nel territorio montano e riqualificare gli impianti sportivi esistenti e la creazione di nuovi finalizzati ai centri sportivi estivi per ragazzi” conclude il candidato.