BAMBINA FERITA SUL CAMPO DI CALCETTO, LA FAMIGLIA CHIEDE RISARCIMENTO AL COMUNE

Stava giocando con altri bambini  quando per ragioni ancora da chiarire è scivolata andando a sbattere la testa contro il palo di una porta del campo di calcio di via delle Metamorfosi, a Sulmona. La bimba di 8 anni ha perso conoscenza e in quel momento si è temuto il peggio. Per fortuna poco dopo si è ripresa facendo tirare a tutti i presenti un sospiro di sollievo. La bambina, però, perdeva sangue dalla fronte ed è stato chiesto l’intervento del personale del 118 che ha accompagnato la bimba in ospedale dove le sono stati applicati alcuni punti di sutura e le sue condizioni, dopo un primo momento di paura sono sensibilmente migliorate. Vicino alla piccola i genitori che non l’hanno lasciata mai da sola. Poi quando si è ripresa sono tornati tranquillamente a casa. Ma passato il momento di maggior tensione il padre ha deciso comunque di presentare una denuncia ai carabinieri perché venissero accertare eventuali responsabilità nell’accaduto. Constatato però, che non erano coinvolte altre persone le competenze sono passate direttamente al Comune contro il quale  i genitori hanno fatto ricorso chiedendo un indennizzo per il danno subito dalla loro bimba. Del caso è stato investito il quarto settore del Municipio che dovrà avviare tutte le pratiche per capire se sussistano motivi fondati per un eventuale indennizzo a beneficio della famiglia della bambina. 



Il tuo commento