AVEVANO RUBATO IN UN NEGOZIO CINESE, LA POLIZIA DENUNCIA QUATTRO ROMENI PER FURTO AGGRAVATO

Nel marzo scorso avevano rubato merce all’interno del negozio gestito da cinesi, lungo la circonvallazione occidentale. Con l’accusa di furto aggravato in concorso la Polizia ha denunciato a piede libero quattro romeni, tre uomini e una donna. Le indagini per risalire all’identità dei responsabili del furto sono state svolte dalla Squadra Anticrimine del Commissariato Ps di via Sallustio, coordinata dall’ispettore superiore Daniele L’Erario. I primi accertamenti sul posto ed il racconto confuso della vittima avevano fatto pensare ad una rapina impropria. I quattro malviventi infatti avrebbero lanciato la merce addosso al titolare del negozio, dopo avergli sottratto 500 euro in contanti. Ma l’ipotesi è stata accantonata in un secondo momento, quando la vittima del furto, è stata di nuovo ascoltata. Ricostruendo l’accaduto si è accertato che quattro persone si sono recate nell’attività commerciale per fare acquisti. Il pretesto è stato quello di comperare un cappotto. Con il pretesto di vedere da vicino il capo di abbigliamento da acquistare i quattro si sono appropriati del cappotto dello stesso titolare, rubando dalle tasche cinquecento euro. Subito dopo i romeni sono fuggiti.