ATTESE DELUSE PER CARCERE DI SULMONA: IL DAP NON ASSEGNA NUOVI POLIZIOTTI PENITENZIARI

“Non sono previste, per il momento, assegnazioni di nuovi poliziotti penitenziari agli istituti di pena di Sulmona, L’Aquila ed Avezzano in occasione della fuoriuscita dell’ultimo corso di formazione di nuovi agenti”
A darne notizia è Mauro Nardella sindacalista Uil che non nasconde delusione e amarezza per un’altra promessa che sembra vanificata a beneficio del futuro dell’istituto di pena di via Lamaccio, dove da anni si chiede un rafforzamento dell’organico di polizia penitenziaria. “Nel piano virtuale presentato alle parti sociali  dal Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria non emerge, infatti, nessun riferimento di incremento di organico per gli istituti aquilani – sottolinea l’esponente sindacale – Il segnale non è buono soprattutto se si pensa al fatto che decine di appartenenti al ruolo esecutivo e cioè quello degli agenti e degli assistenti di polizia penitenziaria deputato al controllo diretto dei ristretti  nelle sezioni detentive sono passati al ruolo di concetto degli ispettori e quindi non più utilizzabile per lo scopo della diretta vigilanza”. A breve la situazione potrebbe addirittura ulteriormente peggiorare. “È di pochi giorni fa, infatti, la notizia dell’immissione sul territorio nazionale, provenienti dal ruolo degli assistenti di polizia penitenziaria ,di circa 2900 sovrintendenti e per lo più concentrati in istituti del centrosud – spiega Nardella – ci si chiede a questo punto chi saranno coloro i quali andranno a sostenere il duro compito di addetto alla sezione detentiva visto che di nuovi agenti in arrivo non se ne vede neanche l’ombra?”.  “Nella speranza che il Dal riveda il piano di assegnazioni, toccherà ai direttori sbrogliare una matassa molto ingarbugliata e che rischia di fare saltare tutti gli schemi qualora il cambio di rotta non ci dovesse essere” conclude il sindacalista.


Il tuo commento