GENIO CIVILE SULMONA DIPENDERA’ DALL’AQUILA, SCOCCIA LANCIA ALLARME

L’ufficio di Sulmona del Genio Civile rischia di diventare, in tutto e per tutto, direttamente dipendente dall’ufficio dell’Aquila con la soppressione della direzione. A denunciarlo è il consigliere regionale Marianna Scoccia che questa sera dichiara di apprendere “con stupore dell’imminente soppressione di una posizione apicale all’interno dell’ufficio del Genio Civile di Sulmona”. Sconcertata per non essere stata nemmeno informata, il consigliere regionale esprime “totale disappunto sul provvedimento”. “Ritengo assolutamente grave il danno che verrebbe arrecato ad un ufficio, quello del Genio Civile di Sulmona, ancora oggi estremamente impegnato su importanti progetti legati alla ricostruzione” sottolinea Scoccia. Il consigliere regionale chiedere all’assessore regionale Guido Liris, “eletto proprio nella nostra circoscrizione (tra l’altro con un consenso notevole ottenuto grazie all’impegno di esponenti politici della Valle Peligna), di rivedere questo provvedimento e di farsi garante all’interno della giunta regionale al fine di salvaguardare i territori che lo hanno scelto come rappresentante”. Infine Scoccia annuncia di presentare un’interpellanza al riguardo, chiedendone l’adesione anche alla collega Antonietta La Porta. “È importante, infatti, che su temi come questi, in difesa del territorio, ci sia la compattezza di tutti gli eletti di questo territorio” conclude Scoccia.

 



Il tuo commento