L’EUROPARLAMENTARE FITTO TESTIMONE D’ECCEZIONE PER BIANCHI CHE SI ACCASA CON DIREZIONE ITALIA

E’ stato “matrimonio” ufficiale, quello di questa mattina tra il consigliere comunale Elisabetta Bianchi e il movimento Direzione Italia. Testimone d’eccezione del matrimonio politico il leader del movimento, l’europarlamentare Raffaele Fitto, un tempo giovane rampante del berlusconismo e poi presidente della Regione Puglia. Il “matrimonio” peraltro è coinciso con il compleanno del consigliere Bianchi, che ha dato alla coincidenza un senso di buon auspicio per il suo futuro politico, dopo l’uscita da Forza Italia, che l’ha lasciata finora senza una casa vera e propria. A coronare d’ufficialità l’evento accanto all’europarlamentare anche esponenti vari di Fratelli d’Italia, tra i quali il consigliere comunale e provinciale, esponente FdI, Mauro Tirabassi, che però ha tenuto a rimarcare le sue distanze dalla Bianchi, pur condividendo con lei i banchi d’opposizione in Consiglio comunale. “Il voto europeo del 26 maggio deciderà il futuro del centrodestra e credo che all’indomani di queste elezioni il governo Lega-Cinque Stelle interromperà il suo lavoro”. Lo ha dichiarato questa mattina l’europarlamentare Raffaele Fitto, responsabile del movimento Direzione Italia, auspicando il ritorno ad un centrodestra unito, mentre è ancora presto per parlare di una nuova leadership della coalizione che possa prendere il posto dell’ex premier Silvio Berlusconi. Direzione Italia è movimento che aderisce al gruppo europarlamentare dei Conservatori e Riformisti. Fitto sarà candidato come indipendente nelle liste di Fratelli d’Italia. L’europarlamentare ha fatto tappa a Sulmona, nel suo tour elettorale. “Questo governo sta producendo solo risultati negativi per il Paese – ha continuato Fitto – gli alleati Lega e movimento Cinque Stelle scelgono un tema e su quel tema invece di risolvere i problemi litigano da mattina a sera”. “E’ un paradosso quello di un governo composto da due forze politiche agli antipodi – ha detto ancora l’europarlamentare – mentre in sei regioni il centrodestra unito ha sempre vinto le elezioni e quindi la strada è chiara”. Il progetto al quale adesso guardare è quello lanciato dal leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, per un nuovo centrodestra. Subito dopo il voto europeo ed una crisi di governo Fitto ha detto chiaramente che vanno evitati “giochi di palazzo”. La strada è invece quella di elezioni politiche anticipate, per favorire un nuovo quadro politico, con il centrodestra ricompattato. “La leadership del nuovo controdestra sarà indicata dagli elettori – ha concluso Fitto – con le primarie oppure con la legittimazione elettorale del partito che risulterà primo nella coalizione”.



Il tuo commento