LA SANNITE IN “QUARANTENA”: CHIUDE PER LAVORI, SCANNO IN RIVOLTA CONTRO LA PROVINCIA

Residenti e operatori economici in rivolta contro la Provincia. Scanno e Passo Godi resteranno isolati, rispetto all’area del Parco nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, in una vera e propria “quarantena” per i lavori di risanamento della frana sulla strada regionale 479 Sannite. Nel tratto dal Ponte di S.Liborio verso Villetta Barrea la circolazione stradale sarà sospesa da lunedì prossimo, 6 maggio al 16 giugno. L’ordinanza emessa dal dirigente del settore Viabilità della Provincia, Nicolino D’Amico, ha sollevato le prime proteste. “Non si capisce come mai non si sia deciso di installare semafori, con circolazione a senso unico alternato – sostiene Cesidio Giansante, segretario del circolo Pd di Scanno – la quarantena cui saremo costretti da lunedì rappresenterà un disagio per tanti e un danno alle attività economiche di Passo Godi”. Lo stesso Giansante ha espresso stupore per il fatto che le istituzioni siano rimaste in silenzio davanti a questa situazione. “Eppure tutti sapevano, a cominciare dai sindaci e nessuno si è mosso per una soluzione alternativa” ha sottolineato il segretario dem. Intanto Giansante già pensa al prossimo futuro. “Chiederemo che questa strada torni nelle competenze dell’Anas, così da essere garantiti sia per la manutenzione che per la sicurezza – ha concluso Giansante – abbiamo già chiesto al riguardo l’interessamento dei nostri parlamentari e consiglieri regionali”.