PASQUETTA NO SNAM: FARE RETE PER MOBILITARE CITTADINI E ISTITUZIONI

Hanno confermato le ragioni della loro contrarietà alla centrale Snam e al gasdotto con un appello alle istituzioni a fare rete e a non abbassare la guardia, per tutelare la salute dei cittadini e difendere l’ambiente dall’aggressione di strutture ad elevato impatto. E’ stato questo il senso della Pasquetta No Snam che ieri hanno vissuto centinaia di giovani a Case Pente. Partiti dal piazzale antistante la chiesa di S.Francesco di Paola i giovani hanno raggiunto, a piedi e in bicicletta, Case Pente dove si è vissuta un’intera giornata tra un momento di riflessione e dibattito sulla questione Snam ed un momento di festa e di musica, intervallato dal pranzo. Come sempre grande attenzione e consensi ha riscosso Mario Pizzola, l’instancabile leader ambientalista, che non ha fatto mancare il suo contributo alla Pasquetta No Snam. A Case Pente sono intervenuti anche gruppi di giovani provenienti dal Molise e dai comitati che si oppongono al gasdotto Larino-Chieti, convinti che fare rete porterà ad una mobilitazione sempre più consistente ed efficace contro progetti che minacciano il territorio e da respingere con decisione.



Il tuo commento