DALL’URNA TRINITARIA I NOMI DELLA PROCESSIONE DEL VENERDI SANTO

E’ stata l’esultanza dei trinitari scelti dalla sorte come portatori della Bara del Cristo Morto a segnare il momento culminante del sorteggio dei ruoli nella processione del Venerdi Santo, svoltosi poco dopo le 19 nella sede dell’Arciconfraternita trinitaria. Grande emozione ha suscitato anche l’estrazione dei tre nomi designati per il Tronco, la grande croce che apre la processione e l’estrazione dei nomi delle due quadriglie dell’Addolorata. Come sempre il rituale del sorteggio è iniziato con il discorso del rettore Antonio Di Nino, che ha ringraziato i sacristani d’onore e confratelli che hanno partecipato all’organizzazione della processione e con una breve riflessione del cappellano don Gilberto Uscategui. Poi il sorteggio è entrato nel vivo, tra lacrime di gioia e scene di entusiasmo. Come da tradizione l’estrazione dei biglietti dall’urna è stata affidata a due bambini, figli di sacristani d’onore, Manuela Cinotti ed Emilio Malvestuto. A portare la Bara saranno Antonio Cacace, Giovanni Malvestuto, Fabrizio Valente, Marco Turchetti, Pierfrancesco Carrozza, Arnaldo Polce, Daniele Colangelo e Paolo Casciani. L‘Addolorata sarà portata da Tonino Marinucci, Francesco Di Clemente, Flavio De Filippo, Mario De Capite, Angelo Trovarelli, Cosimo Aquaro, Sergio Presutti e Mattia Di Cristofaro. Massimo Giorgi Piccirilli, Danilo Cinotti e Giuseppe Colangelo compongono invece la terna dei “tronchisti”, che si alterneranno con la grande croce, all’uscita della processione, al rientro e nel passaggio lungo piazza Garibaldi. Mazzieri designati dalla sorte sono invece Giuseppe Fuggetta, Salvatore Venti, Lucio Silvestri e Bruno Spagnoli. Capoprocessionieri sono Florin Aloisantoni ed Elio Conti.



Il tuo commento