STUDENTESSA DI LATINA VINCE IL CERTAMEN OVIDIANUM, QUINTO IL SULMONESE ANGELONE (Video)

Francesca Ludovici, del Liceo Classico “Dante Alighieri” di Latina ha vinto la ventesima edizione del Certamen Ovidianum Sulmonense aggiudicandosi un premio in denaro di 1000 euro, diploma di merito e libri. Nella cerimonia di premiazione a consegnare il premio alla vincitrice è stato il presidente della Dmc Terre d’Amore in Abruzzo, Fabio Spinosa Pingue. Al secondo posto si è classificata Francesca Di Noia, Liceo Gaetano De Sanctis di Roma (premio in denaro di 750 euro, diploma di merito e libri. La terza classificata: è  la romena Sorana Adina Plotogea, del Colegiul National Gheorghe Vranceanu di Bacau,  premio in denaro di 500 euro, diploma di merito e libri. E’ invece austriaca la quarta classificata: Antonia Hotter della Sir Karl Popper Schule di Vienna (diploma di merito e libri).Il sulmonese Alberto Angelone del Liceo Classico Ovidio di Sulmona (diploma di merito e dotazione libraria) si è classificato al quinto posto. Sesto posto per Davide Maletto del Collegio Umberto I di Torino (diploma di merito e dotazione libraria).Diploma di partecipazione e dotazione libraria ai classificati ex aequo dal 7° al 67° posto. Premi speciali in memoria di “Giuseppe Di Tommasoe diAchille Marcone” per la migliore traduzione in lingua straniera (uno studente di ogni delegazione estera) sono stati attribuiti ad Antonia Hotter (Austria), Lauren Cnokaert del Liceo Jean Burt di Dunkerque (Francia), Thomas Michael Peissker del Nicolaus August Otto Schule di Bad Schwalbach (Germania), Ivana Velov del Ginnasio Slobodan Skerovic di Podgorica (Montenegro), Sorana Adina Plotogea del Collegio nazionale Gheorge Vranceanu di Bacau (Romania) Luka Mesanovic del Ginnasio Karlovaska di Sremski Karlovci (Serbia). Una rara edizione di un’opera di Ovidio, stampata nel ‘500, è stata offerta dal Rotary International Club di Sulmona allo studente Alberto Angelone, classe IV B del Liceo Classico Ovidio di Sulmona, per la migliore traduzione. La Borsa di Studio in memoria dei Fratelli Ferrucci, per la migliore media conseguita negli ultimi tre anni di Liceo Classico “Ovidio”, è stata conferita alla studente Aurora Del Signore (V C). L’attore Ugo Pagliai, che ha ricevuto il premio “Ovidio Giovani” ha aperto la serata con la lettura di due miti ovidiani,Dedalo e Icaro e Narciso, insieme con gli studenti liceali sulmonesi Cecilia Pizzoferrato e Federico Puglielli. Applausi anche per l’esibizione del soprano Chiara Tarquini, accompagnata al pianoforte da Sabrina Cardone, che ha proposto  Mattinata di Leoncavallo e un brano di Franz Lear.  La direzione artistica dell’evento è stata curata da Davide Cavuti e Sabrina Cardone. Alla XX edizione del Certamen Ovidianum Sulmonese, concorso internazionale  di  Latino hanno partecipato 67 studenti in rappresentanza di 16 licei italiani e di 14 licei stranieri provenienti da 6 nazioni europee: Austria, Francia, Germania, Montenegro, Serbia e Romania.  “E’ un giorno che non dimenticherò, sento una grande emozione, anche perché questo premio era totalmente inaspettato” ha dichiarato la vincitrice. “Stimolante e ricca di suggestioni la traduzione ed il commento, è un passo che non tratta di una metamorfosi ma è generale” ha proseguito Francesca Ludovici. “Tradurre in poesia è bello e anche divertente, riuscire a creare le connessioni che sono nella mente del poeta è qualcosa di straordinario, è la forza comunicativa della parola – ha concluso – e penso che la trasmissione dei classici sia davvero importante”. Il sindaco Annamaria Casini ha dichiarato che bisogna puntare all’istituzionalizzazione dell’evento, garantendone la stabilità, “con il coinvolgimento della Regione e dei privati”. Affaticata ma soddisfatta la dirigente del Polo Umanistico, Caterina Fantauzzi. “La manifestazione è cresciuta, grazie ai presidi che mi hanno preceduto – ha sottolineato la dirigente – ho raccolto questa eredità con impegno e serietà per fare bene”.



Il tuo commento