“SIMONE ILLUMINA LA CITTA'” NEL GIORNO DEL COMPLEANNO, GLI AMICI: LA SUA LUCE NON SI SPEGNE

La luce di Simone illuminerà i principali monumenti della città, giovedì sera, 18 aprile, giorno del suo compleanno. “Simone illumina la città” è l’iniziativa in ricordo del giovanissimo Simone Lotito, strappato alla vita nel dicembre scorso, a soli 22 anni, vittima di un osteosarcoma, malattia con la quale aveva lottato per tre anni. Simone lavorava come tecnico delle luci e in quel campo si era affermato come designer delle luci, dimostrando una spiccata professionalità. “Ma Simone si è fatto conoscere non solo per la sua professionalità ma anche per le sue qualità umane che lo hanno reso un ragazzo straordinario” ha sottolineato Pasquale Di Giannantonio, dell’associazione MajaMè che ha organizzato la manifestazione. “E’ un tributo autentico che gli amici vogliono dare a Simone e a cui noi tutti ci associamo, in un momento particolarmente vivo per la città che si appresta a vivere le feste pasquali” ha aggiunto il sindaco Annamaria Casini. “La nostra iniziativa non sarà una commemorazione di Simone ma l’esaltazione della sua professionalità, avendo spesso a lavorato anche all’illuminazione di monumenti della città – hanno ribadito gli amici – Simone c’è, la sua luce non si spegne, è lui che ci ha dato la forza di creare questa iniziativa e di progettarne altre”. Ad assisterlo, tra gli altri, fino all’ultimo giorno, c’è stato anche il primario di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale di Sulmona, Vincenzo Pace. “Simone è stato straordinario per il modo nel quale ha vissuto e affrontato la sua grave malattia – ha ricordato Pace – ed è stato sempre fiducioso nell’opera di quanti lo hanno assistito, vivendo il suo dramma tra famiglia, medici di base e specialisti, realizzando così quello che recenti norme dispongono proprio per l’assistenza di pazienti colpiti da malattie di una certa gravità”. L’evento di giovedì sera avrà inizio alle 20.30 da piazza Tresca. Tutti insieme i partecipanti si recheranno dal monumento ai Caduti davanti a tutti i luoghi dove verranno accese le luci: palazzo e chiesa dell’Annunziata, statua di Ovidio in piazza XX Settembre, Fontana del Vecchio, Rotonda S.Francesco della Scarpa, acquedotto medievale, fontana di piazza Garibaldi, monumento a Celestino V, Porta Napoli. L’associazione promotrice della serata avvierà anche una raccolta fondi da destinare all’acquisto di un ecografo per l’ospedale di Sulmona. Le offerte possono essere date in alcuni negozi cittadini oppure con bonifico intestato all’associazione MajaMè-Lamp on Simone Iban IT53 G053 8740 8020 0000 3054 888 (BPER filiale di Sulmona) con causale: raccolta fondi rianimazione.



Il tuo commento