SANTUARIO PRONTO PER LA RIAPERTURA, GRANDE ATTESA A PRATOLA

C’è grande attesa a Pratola Peligna per la riapertura del santuario della Madonna della Libera, un simbolo che i pratolina e tutti i devoti portano nel cuore. La cerimonia ufficiale si svolgerà sabato 13 aprile, alle 18. Subito dopo l’apertura del santuario, messo in sicurezza con i lavori avviati nel febbraio di due anni fa, i progettisti e tecnici terranno una breve relazione sui lavori eseguiti. Alle 19 il vescovo di Sulmona-Valva, Michele Fusco, concelebrerà la santa messa con il parroco del santuario, padre Renato Frappi, che nel marzo scorso per primo ha annunciato con grande gioia la riapertura del santuario. Ma ulteriori interventi sono previsti in una delle navate della chiesa santuario, per una somma già disponibile di 380mila euro. Con 800mila euro, ottenuti con una delibera Cipe, 150mila euro raccolti con una sottoscrizione promossa da un comitato spontaneo dei cittadini e 250mila euro stanziati dalla legge mancia, somma ottenuta all’epoca dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonio De Crescentiis, sono stati finanziati i lavori. Altri  fondi, per 300mila euro, sono stati inseriti nel Masterplan della Regione Abruzzo. La riapertura del santuario sarà resa ancor più toccante dalla piccola processione di traslazione della statua della Madonna dall’Oratorio alla chiesa. La cerimonia si avvarrà anche dell’attiva collaborazione del comitato festa.



Il tuo commento