UN’OTTANTINA DI VOLONTARI IMPEGNATI NELLA GIORNATA ECOLOGICA A BUGNARA

Sono stati oltre un’ottantina i volontari ed una decina di associazioni e gruppi che domenica mattina hanno partecipato alla giornata ecologica di Bugnara, arrivata alla decima edizione. Tre cassoni di rifiuti ingombranti e dieci sacchi trasparenti colmi di rifiuti sono stati raccolti nella mezza giornata di lavoro impegnata nel territorio di Bugnara. L’evento, che segna una vera e propria festa di primavera, è stato organizzato nell’area picnic di Torre de Nolfi, con le squadre che hanno rastrellato rifiuti di ogni genere, dal fiume alla montagna. Tutto il materiale per svolgere al meglio l’evento, tra cui guanti, buste e cassoni, li ha forniti Cogesa. L’evento è stato realizzato dal Comune di Bugnara, in collaborazione con Cogesa e Ecogest di Antonello Antonelli. Trattori, macchine agricole e ruspe li hanno portati, invece, i volontari. “Bugnara è uno dei Comuni più virtuosi di Cogesa e rappresenta un laboratorio privilegiato da anni per sperimentazioni e verifiche delle pratiche di raccolta dei rifiuti – è intervenuto l’amministratore unico Vincenzo Margiotta – la sensibilizzazione delle persone alla tutela dell’ambiente passa anche attraverso iniziative come questa. Oltre che con campagne sui social, lezioni nelle scuole e incontri pubblici su cui stiamo puntando molto da più di un anno ormai”.
Per contrastare il fenomeno degli abbandoni abusivi dei rifiuti il Comune di Bugnara ha stretto un proficuo rapporto di collaborazione con le forze dell’ordine. “Abbiamo fatto un accordo con i carabinieri forestali che ci ha portati ad elevare quattro sanzioni in meno di tre mesi, di cui due con conseguenze penali – ha confermato il sindaco Giuseppe Lo Stracco – quello che ci spiace è constatare che sono spesso ditte di fuori a provocare tali situazioni di degrado”.