BIBLIOTECA COMUNALE, SI MUOVE LA SOVRINTENDENZA D’ABRUZZO

In settimana la Sovrintendente ai Beni librari per l’Abruzzo, Rachele Colella, sarà a Sulmona per un incontro con l’assessore alla Cultura, Manuela Cozzi e con il consigliere regionale Antonietta La Porta, allo scopo di cercare una nuova sistemazione per gli oltre ventimila volumi conservati nella Biblioteca comunale Ovidio di piazza Tommasi, chiusa da dieci anni, dal momento del terremoto, sebbene mai dichiarata inagibile. La Biblioteca che custodisce preziosi e rari testi ovidiani raccoglie anche volumi come cinquecentine e altri di enorme pregio che rischiano di andare alla malora, chiusi da dieci anni, immersi nel buio e nell’umidità. “Sarà opportuno trovare una sistemazione comunque in centro così da rendere accessibile e fruibile a tutti il servizio di biblioteca e sottrarre il patrimonio librario a qualsiasi rischio” ha sottolineato la Sovrintendente, suggerendo anche la costituzione di un unico polo librario nel quale raccogliere anche le biblioteche di comuni del comprensorio. “E’ importante porre seria attenzione a questa situazione e trovare adeguata soluzione in tempi rapidi, dieci anni trascorsi sono già troppi e c’è il rischio di danni irreparabili ad un patrimonio tanto prezioso e unico” è intervenuta Antonietta La Porta, che ha già preso contatti con la Sovrintendente.