USURA, TORNA IN LIBERTA’ IL PIU’ GIOVANE DELLA FAMIGLIA ROM SOTTO ACCUSA

Avrà solo l’obbligo di firma Luigi Spinelli, 22 anni, che venne arrestato nell’ottobre scorso con l’accusa di usura insieme ad altri suoi familiari. Il Gip del Tribunale di Sulmona, Marco Billi, ha disposto infatti la scarcerazione dell’indagato, accogliendo la richiesta del suo legale, l’avvocato Silvia Iafolla. Restano invece in custodia cautelare il padre Bruno Spinelli, 43 anni, la madre, Sonia Di Rosa, 45 anni e la nonna Eliana Morelli, 69 anni. La vicenda risale all’aggressione subita da una romena, titolare di un autolavaggio, nel settembre scorso. Per quell’aggressione è accusata Sonia Di Rosa. Dietro quell’episodio, stando a quanto accertato dalla squadra anticrimine del commissariato di Polizia, vi sarebbe un giro di usura. Dopo l’arresto della famiglia rom le indagini si sono allargate coinvolgendo anche altre due donne, Elvira Tonti, ex dirigente scolastica e Katia Valeri, agente assicurativo.