130°DELLA NASCITA DI CAPOGRASSI,LA CITTA’ RICORDA IL GIURISTA E FILOSOFO (video)

Un omaggio semplice ma significativo quello reso questa mattina dall’amministrazione comunale al filosofo e giurista sulmonese, Giuseppe Capograssi, nel 130° anniversario della nascita. Capograssi nacque infatti a Sulmona il 21 marzo 1889, spegnendosi il 23 aprile 1956, pochi giorni dopo la sua designazione a giudice della corte costituzionale. Fu eminente esponente della filosofia del diritto e diede un contributo importante al cosidetto personalismo cattolico, nel solco del pensiero di uomini come S.Agostino e Rosmini, Pascal e Maritain. Il sindaco Annamaria Casini, accogliendo l’appello lanciato dall’avvocato Lando Sciuba, presidente della sede abruzzese della Fondazione nazionale Capograssi, ha assicurato il ripristino del Premio internazionale di diritto intitolato al giurista sulmonese. Mentre lo stesso Sciuba ha ricordato la levatura internazionale di Capograssi, la sua notevole dottrina, il suo contributo alla redazione del codice di Camaldoli, con cui gli intellettuali cattolici nel 1943 vollero dare il loro apporto alla costruzione dello stato democratico e della costituzione repubblicana e il suo intimo legame con la città di Sulmona. Infine il consigliere comunale Elisabetta Bianchi ha lanciato l’idea di un convegno di studi dedicato al pensiero capograssiano, calato nella realtà della globalizzazione.