TRASPORTI URBANI, L’ASSESSORE BIAGI: VOGLIO UN SERVIZIO DIGNITOSO ED EFFICIENTE

“Una città d’arte come Sulmona non può permettersi di avere un servizio di trasporti inefficiente e antiquato: sarà mia principale premura ridare alla nostra città trasporti efficiente e di qualità”. Lo dichiara Luigi Biagi, neoassessore ai Trasporti che appena insediato a palazzo S.Francesco si è subito dedicato alla riorganizzazione del servizio, avviando una ricognizione sulle condizioni dei trasporti urbani anche alla luce delle ultime disavventure che hanno creato problemi sia ai cittadini che ai turisti. Autobus continuamente in panne e lasciati sul ciglio della strada, corse continuamente soppresse per mancanza di mezzi. L’obiettivo dell’assessore è di arrivare in pochi mesi a dotare la città di un servizio efficiente per poi, con l’arrivo del nuovo dirigente comunale, procedere all’esternalizzazione del servizio. “Anzitutto stiamo facendo una cernita degli autobus che non funzionano più”, spiega l’assessore, “già ne abbiamo selezionati tre che non sono più in grado di viaggiare. Sono autobus Euro 0, che dal primo gennaio scorso non possono più circolare e per questo ci siamo trovati in ulteriori difficoltà”. “Abbiamo rivisto il bando di gara, perché il precedente era troppo restrittivo in certe sue caratteristiche” precisa l’assessore a proposito dei nuovi bus. “Il bando è stato rimodulato e questa volta sono sicuro che andrà in porto, entro tre mesi credo che i nuovi bus gireranno per la città” spiega Biagi.“Per ottimizzare il servizio terremo conto di quelle corse che sono maggiormente utilizzate dai passeggeri e quelle che invece non fanno registrare un numero elevato di passeggeri. Per le corse più frequentate dagli utenti metteremo a disposizione soprattutto i tre nuovi autobus acquistati che stanno per arrivare” aggiunge l’assessore. Oltre a privilegiare le corse più frequentate l’assessore punta ad eliminare sovrapposizioni tra il trasporto urbano e quello extraurbano garantito dalla Tua regionale. “Nelle frazioni succede che nello stesso orario, con differenza di pochi minuti, passano sia le corse urbane che quelle extraurbane e siccome quest’ultime passano cinque minuti prima di quelle nostre i cittadini preferiscono utilizzare le extraurbane” osserva Biagi. Altro nodo da sciogliere è quello di una comunicazione puntuale su corse e relativi orari del servizio. “Dovremo risistemare sia gli orari, per renderli più adeguati alle esigenze dei cittadini – continua l’assessore – sia rifare tutta la cartellonistica informativa, così che tutti coloro che utilizzano il trasporto pubblico abbiano ben presenti sia i percorsi che gli orari degli autobus.“Siamo già al lavoro per la riorganizzazione del personale, che attualmente è costretto a turni massacranti, mentre per la manutenzione abbiamo convenzioni con officine” sottolinea Biagi. Infine si arriverà all’esternalizzazione del servizio: “In questo caso occorre anzitutto aspettare il nuovo dirigente del settore. Serve assolutamente una persona che sia referente di questo servizio e poi proceda all’esternalizzazione” conclude l’assessore.