BADANTE E MOGLIE DI DISABILE CONDANNATA PER MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA

Due anni e otto mesi di reclusione: questa è la pena inflitta dal Tribunale di Sulmona alla rumena Marinala Sacaleanu, 47 anni, imputata di maltrattamenti in famiglia. La donna era la badante di un ottantenne sulmonese, disabile e costretto sulla sedia a rotelle. Più tardi il rapporto di lavoro si era trasformato in rapporto coniugale. Otto anni fa i due avevano deciso di sposarsi. Ma il rapporto da subito era stato segnato da continue liti e la donna spesso usava parole e toni offensivi verso il marito disabile. L’uomo stremato dalla sua condizione e da questo matrimonio tormentato aveva deciso di andare a vivere in una casa di riposo. Poco dopo il trasferimento nella casa di riposo l’anziano è deceduto.