PIANO SANITARIO, AMICI DI GRILLO: SINDACO CASINI FINALMENTE PENTITA

“Constatiamo con meraviglia che in queste ultime settimane, come se si fosse pentita di un lungo periodo di estasi o risvegliata da un sonno letargico, la sindaca esprima critiche al piano sanitario della regione Abruzzo che penalizza fortemente il territorio delle aree interne”. Ad affermarlo sono i portavoce del Meet Up Amici di Beppe Grillo, Mirko Mocellin e Raffaello La Cioppa. “Ad onor del vero va tuttavia detto che la neo eletta giunta regionale guidata da Marsilio è esente dalle responsabilità, ascrivibili, come noto, alla pessima gestione sanitaria Paolucci-D’Alfonso… fortemente legati alla sindaca” precisano i pentastellati. “Una sindaca che mostra, dunque, ora questo ora l’altro lato delle facce della sua discutibile e opportunistica medaglia: prima muta e consenziente, ora contro il piano sanitario – continuano – Con ciò manifestando la sua demagogica e strumentale azione politica, fatta di personalismi e di scelte camaleontiche a seconda degli equilibri politici, oltre che di una pessima programmazione”. “Ribadendo come questa amministrazione (comunque ne sia assemblato il multipuzzle) non sia all’altezza del suo ruolo e che perciò la città debba andare al voto il prima possibile, considerando che a fine mese è programmata la conferenza Stato-Regioni nella quale, grazie all’interessamento della senatrice Gabriella Di Girolamo, il ministro della salute  Giulia Grillo ha espresso la volontà di ridiscutere il decreto Lorenzin – concludono Mocellin e La Cioppa – auspichiamo, coerentemente con quanto da noi sempre sostenuto, che la regione Abruzzo riveda il suo piano sanitario che penalizza fortemente tutto il Centro Abruzzo”.