MARELLI, NUOVO SCIOPERO E APPELLO AGLI AMMINISTRATORI COMUNALI

“Sindaco e amministratori comunali rispondano all’appello del sindacato sulla vertenza Magneti Marelli, purtroppo dimenticata”. L’appello viene dalla Fiom-Cgil, che per domani, domenica 3 marzo, ha già proclamato un nuovo sciopero di otto ore, per denunciare la precarietà delle condizioni degli impianti di montaggio nello stabilimento Marelli di Sulmona. Gli impianti lavorano al minimo della loro capacità produttiva e quindi non sono più nella condizione di soddisfare il quantitativo di produzione richiesta. La Fiom ritiene che vada fatta una seria opera di manutenzione degli impianti, utilizzando la notte della domenica, scongiurando che questa situazione di difficoltà abbia conseguenze gravi sul futuro dello stesso stabilimento peligno. Nodi e problemi che non possono restare lettera morta per la politica locale. Accanto ad altre emergenze e urgenze, di indiscutibile importanza, non può essere sottaciuta l’emergenza Magneti Marelli, relegandola nel dimenticatoio e affidandola all’esclusiva cura delle organizzazioni sindacali.