OFFESE CONTRO SINDACO FEDERICO SUI SOCIAL PER POLEMICA SU GAY, NUOVA CONDANNA DAL TRIBUNALE DI CATANIA

Una nuova condanna nei confronti degli internauti che otto anni fa rivolsero frasi ingiuriose all’allora sindaco di Sulmona, Fabio Federico, per alcune sue dichiarazioni, fatte in una tv locale, sull’omosessualità. Il Tribunale di Catania ha condannato per diffamazione Haamed Ali Shah, che, in seguito alla polemica sulle dichiarazioni dell’ex sindaco Fabio Federico sull’universo gay, aveva scritto un commento su Facebook non in linea con la legge né con il rispetto della reputazione: “Sei un ottuso pezzente”. Shah Hammed Ali, all’epoca del fatti (2011) era poco più che diciottenne e forse anche per questo il giudice si è limitato ad erogare una pena di 600 euro di multa. Federico si era costituito parte civile tramite l’avvocato Guido Colaiacovo e il giudice penale al termine del dibattimento ha condannato il giovane a 600 euro di multa stabilendo inoltre che la determinazione del risarcimento sarà effettuata in giudizio separato. La condanna di Catania è una delle ormai tante che si sono succedute da quando Federico propose querela per le tante frasi offensive che gli vennero rivolte sui social da ogni parte d’Italia. La ricerca di tutti gli autori dei reati è stata pazientemente curata dal luogotenente Stefano Anzuinelli della sezione di polizia giudiziaria dei Carabinieri presso la Procura della Repubblica di Sulmona e non ne è scampato nessuno, escluso tre che sono stati assolti.