CASTEL DI SANGRO, L’ASL CHIUDE IL REPARTO DI CHIRURGIA: CHIESTO CONSIGLIO STRAORDINARIO CON IL PRESIDENTE MARSILIO

Archiviato il momento elettorale, tra comizi e promesse, tutti i problemi tornano a galla. L’Asl L’Aquila-Sulmona-Avezzano ha deciso la chiusura del reparto di Chirurgia dell’ospedale di Castel di Sangro. Il gruppo di Progetto Comune chiede subito la convocazione di una seduta straordinaria del Consiglio comunale di Castel di Sangro con la partecipazione del presidente della Regione, Marco Marsilio e i sindaci dell’Alto Sangro e dell’Alto Molise. Il gruppo definisce il provvedimento dell’Asl “miope e folle” e di “inaudita gravità” per chi conosca le esigenze dei cittadini del territorio altosangrino. Al di là del ricorso alla magistratura ventilato dal sindaco Angelo Caruso, Progetto Comune propone un’iniziativa politica forte “che non si riduca ad inutili e propagandistiche festicciole domenicali”, ricordando che questa vicenda tocca da vicino e pone a repentaglio il diritto alla salute dei cittadini residenti in Alto Sangro.