CRISI AL COMUNE, PD E BIANCHI: CONSIGLIO URGENTE PER FARE CHIAREZZA DAVANTI ALLA CITTA’

“La crisi che vive di nuovo l’amministrazione comunale Casini, accentuata dalle dimissioni dell’assessore Antonio Angelone e l’abbandono di Avanti Sulmona, sia chiarita davanti alla città, nella sede istituzionale più opportuna, che è il consiglio comunale”. A questo scopo i consiglieri comunali del gruppo Pd e l’indipendente Elisabetta Bianchi hanno presentato questa mattina la richiesta di convocazione dell’assemblea civica, in una seduta straordinaria ed urgente, con un unico punto all’ordine del giorno: verifica politico-amministrativa. Intanto in questi giorni di tensione, con il vento  di crisi che torna a soffiare su palazzo S.Francesco, si affrontano due istanze. Una parte della minoranza, soprattutto quella pd, vorrebbe che l’esperienza dell’amministrazione Casini si concludesse con elezioni da tenere però solo nella primavera del 2020, con un commissariamento lungo del Comune. Per questo niente dimissioni contestuali subito o meglio solo dopo il 24 febbraio, così da scongiurare elezioni già a maggio prossimo. Invece settori della maggioranza, gerosolimiani compresi ed una parte del centrosinistra, al di fuori del Pd, vorrebbero elezioni subito. Nel mezzo ci sono il sindaco ed alcuni consiglieri comunali, a lei più vicini, che attendono il confronto in aula consiliare ma lavorano tentando di superare l’ennesima crisi.