NANNARONE, RISARCIMENTO IN BENEFICENZA AD EMERGENCY

Il risarcimento dei danni provocati da due post contenenti gravissime offese verso l’avvocato Teresa Nannarone e la giornalista Lilli Mandara sarà interamente devoluto a beneficio dell’associazione umanitaria Emergency di Gino Strada. Lo ha reso noto lo stesso avvocato Nannarone che ha proceduto, come previsto, alla querela a carico dei due autori dei post ritenuti diffamatori. I due post, ora oggetto della denuncia, erano stati pubblicati su Facebook a proposito dello striscione con una frase di Ovidio, esposto dallo stesso avvocato Nannarone durante la manifestazione elettorale del vicepremier e leader della Lega, Matteo Salvini. L’episodio, quello dei due post, dai pesanti contenuti, ha sollevato unanime sdegno e ampia solidarietà, da parte di ogni partito e movimento politico, da sindacati e associazioni, da singoli cittadini, che hanno condannato l’accaduto auspicando il ritorno ad un confronto politico civile tra tutti, senza eccessi e senza scadere in volgarità e insulti, che ledono la dignità delle persone e sono sempre segno di vergognoso degrado morale ed indecenza per chi ne è autore.