PD IN CONGRESSO, DI RIENZO E DI BENEDETTO: NOI UNICI CREDIBILI MENTRE GLI ALTRI GIA’ LITIGANO

Il Pd in campagna elettorale con lo sguardo rivolto anche alle primarie per l’elezione del nuovo segretario di partito. La convenzione congressuale del circolo sulmonese si è svolta questa mattina, nella sede di corso Ovidio. Ma prima dei temi congressuali i candidati al Consiglio regionale, Antonio Di Rienzo, capogruppo del partito a palazzo S.Francesco e Valentina Di Benedetto, hanno rivolto un appello alla mobilitazione di iscritti e militanti a sostegno del candidato presidente della Regione, Giovanni Legnini. “E’ persona autorevole, seria e competente, onesta e coerente, potrà fare tanto per l’Abruzzo e noi dobbiamo sostenerlo con tutta convinzione” hanno detto i due candidati, auspicando anche la loro elezione per dare piena e forte rappresentanza alle attese e ai bisogni del Centro Abruzzo. “L’impiego dei fondi europei è fondamentale per rimettere in moto lavoro e sviluppo, la salvaguardia dei presidi pubblici essenziali, come l’ospedale, da potenziare e il tribunale, una seria tutela e valorizzazione dell’ambiente, sono le nostre proposte per la prossima legislatura regionale” ha spiegato Di Benedetto. “Siamo un partito unito e di gente credibile, non ballerina né opportunista – ha aggiunto Di Rienzo – sulla sanità siamo stati onesti verso il nostro territorio. Da sempre abbiamo sostenuto la necessità che l’ospedale sia classificato al primo livello, mentre la maggioranza civica del sindaco Casini ha prima detto che non c’era bisogno del primo livello e solo adesso si è convinta delle nostre posizioni”. Infine Di Rienzo si è detto stupefatto di quanto accade nel centrodestra, dove è scontro aperto tra Udc e resto della coalizione. “Fatti inauditi – ha concluso il capogruppo Pd – non oso immaginare cosa accadrebbe se questi signori governassero la Regione, tenuto conto che cominciano a litigare ancor prima del voto”.