REGIONE IN RITARDO PER AVVIARE CONCORSO MEDICI DI PRONTO SOCCORSO

Sotto accusa la Regione per il ritardo nella designazione di un componente vacante della commissione che dovrà espletare il concorso per assegnare tre medici per il pronto soccorso degli ospedali di Sulmona, L’Aquila e Avezzano. A denunciare l’inadempienza della Regione è il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, presidente del comitato ristretto dei sindaci dell’Asl, ricordando che da giugno è attesa questa designazione indispensabile. “Se la delibera di giunta è pronta invito l’assessore alla Sanità Silvio Paolucci a sottoporla all’esame dell’esecutivo regionale e dimostri di voler sostenere la sanità delle aree interne realmente e non solo a parole, come spesso accaduto in questa legislatura finalmente a termine, approvando un semplice atto amministrativo fermo da otto mesi” sottolinea Biondi. “Le procedure selettive non basterebbero comunque a colmare le carenze di personale che si registrano nei soli pronto soccorso del territorio provinciale, dove c’è una carenza di almeno quindici unità – precisa lo stesso sindaco – lo svolgimento del concorso, pertanto, sarebbe una prima, lieve, risposta ad una situazione ben più complessa che potrebbe essere superata se venisse data attuazione al piano assunzionale più volte annunciato dalla Regione e che garantirebbe il miglioramento di un servizio essenziale per la salute pubblica garantito grazie ai sacrifici di tutto il personale medico e sanitario”.