ALLERTA METEO: SCATTA PIANO NEVE A SULMONA, PRATOLA E PREZZA

Dalle 18 di oggi sarà istituito il presidio ventiquattro ore su ventiquattro, festivi e prefestivi compresi, in collegamento diretto con servizi meteorologici, per monitorare costantemente la situazione ed essere in grado, in qualsiasi momento, di attivare gli interventi in caso di peggioramento delle condizioni climatiche. Ad annunciarlo è l’assessore alla Protezione civile, Antonio Angelone, in previsione dell’imminente ondata di maltempo, con neve e vento forte, che sta per abbattersi su Sulmona e comprensorio. “Insieme ai tecnici e alle imprese che saranno impegnati nel Piano Neve si è svolta oggi la riunione, già programmata, della fase di pre-allerta negli uffici nella sede del Centro operativo comunale. Sono state indicate tutte le attività da svolgere con la massima tempestività, per garantire la transitabilità sulle strade, prevenendo la formazione di ghiaccio e rimuovendo eventualmente la neve sulla carreggiata. Con l’occasione si è ritenuto opportuno acquistare altro sale, per coprire meglio il territorio comunale” riferisce l’assessore Angelone. Un front office con i numeri di telefono (0864/251134) e indirizzi e-mail degli uffici saranno pubblicati sul sito web istituzionale, che i cittadini potranno utilizzare per eventuali segnalazioni relative al servizio viabilità invernale. Compito degli addetti sarà anche quello di far conoscere le modalità di esecuzione e le informazioni generali del Piano Neve. Il piano per questa stagione raccoglie tutte le osservazioni pregresse e adotta ulteriori misure tese al miglioramento del servizio stesso. Tutta la città, incluse le frazioni, è stata suddivisa in 27 aree. Questa ripartizione è funzionale sia all’ottimizzazione dell’utilizzo dei mezzi che al controllo della spesa. Infatti è possibile attivare il Piano Neve anche parzialmente in base alle reali esigenze. Le zone saranno coperte da 15 aziende locali con mezzi e attrezzature adeguate per l’occorrenza : 16 lame, 16 pale , 12 minipale, 6 spargisale, 29 autocarri. In particolare il piano neve sarà coordinato da 4 tecnici e 4 amministrativi del Comune e quest’anno prevede un’attenzione particolare ai percorsi primari ossia:verrà in primo luogo garantita la pulizia delle principali arterie veicolari per garantire il transito dei bus e delle auto , quindi si ripeterà il percorso soffermandosi nelle aperture dei passi carrai e degli attraversamenti. Al termine delle operazioni sulla viabilità primaria , il tecnico sposterà i mezzi sulla viabilità secondaria dove eseguirà l’intervento in maniera analoga a quanto effettuato su quella principale. “La raccomandazione è di evitare gli spostamenti con le auto se non necessari, evitare di parcheggiare lungo le strade, collaborare per la pulizia dei tetti, tagliare i rami sul bordo strada e pulire i marciapiedi prospicienti i propri fabbricati e condomini. Si richiede la collaborazione di volontari e comitati di quartiere che volessero aderire al l’attuazione del piano” conclude Angelone. Pronta ad intervenire anche l’amministrazione comunale di Prezza. “Il Piano Neve del nostro comune è operativo – annuncia il sindaco Marianna Scoccia –  le principali risorse a disposizione del Comune in caso di neve sono:
3 lame spalaneve, una per ogni zona (Campo di Fano, Colle, Prezza Paese) che interverranno sulle strade principali,  un mezzo spargisale ed un bobcat per la pulizia di strade più piccole”. Il sindaco precisa però che i mezzi spalaneve e spargisale possono intervenire solo quando la neve caduta raggiunge i cinque centimetri, cioè l’altezza utile ad un efficiente lavoro dei mezzi. La pulizia procederà secondo una scala di priorità: prima si provvede alle strade principali e di ingresso alla città, alla viabilità dei mezzi di trasporto pubblici e del trasporto scolastico e alla viabilità di accesso delle strutture pubbliche principali (Poliambulatori, Municipio, Uffici postali, Scuole). Solo in un secondo momento si procederà con la pulizia delle altre strade, secondo la loro rilevanza.”Saranno ben accetti tutti coloro che vorranno partecipare volontariamente alle operazioni di pulizia delle strade più piccole” conclude il sindaco Scoccia. Invece il sindaco Antonella Di Nino ha annunciato che Pratola è stata suddivisa in sette settori, inclusi Ponte la Torre e la frazione del Bagnaturo. Le operazioni saranno coordinate e seguite in stretta collaborazione con il coordinatore della Protezione civile comunale. Ogni settore sarà seguito da un consigliere di maggioranza e da tecnici comunali. “In base alle previsione meteo ed in armonia con quanto previsto dal piano neve, la prima fase prevede lo spargimento di sale su tutto il territorio comunale per mitigare l’ondata di gelo, mentre sono pronte diverse squadre di operatori locali con mezzi spalaneve per consentire la circolazione dei veicoli in caso di nevicata” ha spiegato il sindaco. Il Piano neve sarà costantemente adattato all’evolversi delle condizioni meteo. “Si invitano tutti i cittadini, in caso di nevicata, a parcheggiare esclusivamente nelle aree autorizzate per non ostacolare eventualmente i mezzi spazzaneve, e a limitare l’uso dei veicoli solo per servizi essenziali e inderogabili utilizzando esclusivamente gomme da neve. Situazioni di pericolo potranno essere segnalate telefonicamente al numero 3482557902” ha concluso Di Nino.