SINDACO DI NINO: 2018 ANNO DI CONCRETEZZA, BUON AUSPICIO PER L’ANNO NUOVO

Un anno di realizzazioni, di concretezza e di un ruolo centrale della cittadina di Pratola Peligna nelle battaglie a sostegno del Centro Abruzzo e della sua cittadinanza. E’ soddisfatta dell’anno che si conclude il sindaco Antonella Di Nino, augurando serenità e soddisfazioni a tutti i pratolani. “In questi primi diciannove mesi di mandato, è stato massimo l’impegno profuso in tutte le questioni amministrative, e la presenza del Comune di Pratola è stata forte e risoluta anche su tutte le vertenze aperte del nostro territorio. Abbiamo fatto tanto in questo 2018 con spirito di coesione, prendendo decisioni e realizzando fatti – sottolinea Di Nino – abbiamo dato un impulso decisivo al recupero del disabitato, in un lavoro di squadra poco appariscente e silenzioso ma costante e produttivo che darà presto i suoi frutti, per porre le basi della Pratola Bellissima che abbiamo in mente. Abbiamo sbloccato gli aggregati, messo a punto un ufficio sisma che produce atti fondamentali per il rilancio dell’economia e la sicurezza del territorio, ottenuto finanziamenti importanti per le perizie di vulnerabilità sismica, migliorato e chiuso il bando per il Polo Unico, messo in piedi e approvato quello sui rifiuti che offrirà a tutti un ventaglio di servizi efficienti e innovativi, curato sistematicamente il verde pubblico, migliorato i servizi cimiteriali con scelte precise, preso decisioni sulla sistemazione dei bambini in una struttura scolastica sicura, migliorando contestualmente la qualità degli altri studenti negli spazi attuali, in attesa della nuova struttura. L’approvazione del piano comunale delle emergenze e il bando per l’affidamento dell’illuminazione pubblica sono poi alcuni tra gli altri obiettivi raggiunti nell’ultimo anno”. Ma il sindaco tiene anche a ricordare il ruolo dell’amministrazione comunale di Pratola nelle battaglie per il territorio.  “La presenza del Comune di Pratola Peligna ha poi assunto, dalla battaglia per la difesa del Tribunale di Sulmona a quella del Punto Nascita, nella contrapposizione al metanodotto e per l’ingresso del nostro Comune e della Valle Peligna nella Zona Economica Speciale, un ruolo definito e centrale” precisa Di Nino. Un bilancio positivo che per il sindaco è sicuramente di buon auspicio per l’anno alle porte, da vivere con altrettante soddisfazioni e nel benessere dell’intera comunità pratolana.