MARSILIO: SONO CANDIDATO A PRESIDENTE DELLA REGIONE. FORZA ITALIA E LEGA ASSAI TIEPIDI

“Le mie dimissioni da senatore saranno sul tavolo del presidente Casellati da domani e con qualche mese di anticipo rispetto alle elezioni regionali. Lo faccio perché la scelta di stare qui in Abruzzo, da abruzzese e tra gli abruzzesi, l’ho compiuta in maniera seria e radicale. noi siamo uomini leali, di onore, di impegno di parola e su questa parola costruiremo il nuovo Abruzzo. Lo costruiremo tutti insieme e sarà un Abruzzo migliore”. Nella convention regionale di Fratelli d’Italia, a Francavilla, presenti i maggiori esponenti del centrodestra abruzzese, Marco Marsilio, senatore FdI ha annunciato la sua candidatura a presidente della Regione, per le elezioni del prossimo 10 febbraio. Ma l’annuncio del senatore Marsilio non è stato accolto senza riserve.”E’ una iniziativa del senatore Marsilio, la rispetto, se ci si vuole dimettere è libero di farlo, ma aspettiamo il tavolo nazionale per la decisione ufficiale e condivisa sulla candidatura alla presidenza della Regione Abruzzo” ha commentato il senatore e coordinatore regionale di Forza Italia, Nazario Pagano. “La decisione di Marsilio non è stata concordata, a Roma infatti ancora non si sono visti, aspettiamo l’ufficialità per partire” ha precisato Pagano. In sintonia con le dichiarazioni del leader regionale di Forza Italia, quelle del coordinatore regionale della Lega, Giuseppe Bellachioma. Tutti chiedono una decisione sul tavolo nazionale del centrodestra e rinunciano per ora a dare assenso all’iniziativa del senatore del movimento di Giorgia Meloni, che gli alleati ritengono piuttosto una fuga in avanti.