COLPITO CON UN PUGNO DAL PADRE DI UN BAMBINO RIMPROVERATO PER UN PETARDO ESPLOSO

E’ stato identificato dalla Polizia il trentenne F.C., che nella tarda serata di ieri ha colpito con un pugno il commerciante che in corso Ovidio aveva rimproverato il figlio di aver fatto esplodere un petardo gettandolo nella fioriera antistante il suo negozio. Il padre del bambino dopo aver colpito il commerciante, caduto a terra tramortito dal colpo, si è dileguato, in tutta fretta. E’ stato perciò necessario avvertire la madre del bambino perché fosse riaccompagnato a casa. Il quarantenne vittima dell’aggressione per le ferite riportate ne avrà per quaranta giorni.