GRUPPO “RAIANO CHE VOGLIAMO”:FORTE E MASSICCIA MOBILITAZIONE CONTRO SOPPRESSIONE PUNTO NASCITA

Finalmente anche dal comprensorio arrivano voci di protesta e di sensibilità sul rischio di chiusura del punto nascita dell’ospedale dell’Annunziata di Sulmona. Per il gruppo consiliare di minoranza, nel Comune di Raiano, è il momento di una forte e massiccia mobilitazione a difesa del punto nascita, da qualsiasi rischio di soppressione, sottolineando che “impegni e promesse assunti in questi ultimi anni dalle forze politiche di Governo svaniscono nel nulla, tradendo così gli impegni assunti nei confronti dei movimenti e delle mobilitazioni delle forze sociali e Istituzionali che si sono sviluppati in passato nel nostro territorio”. “Il nostro gruppo consiliare ritiene necessario reagire a questa prospettiva di spoliazione e annichilimento del nostro territorio, che contrasta con tutte le discussioni sul suo rilancio, con il contorno di promesse mirabolanti da parte delle rappresentanze politiche di turno – conclude “Raiano che vogliamo” – per queste ragioni riteniamo indispensabile lavorare per una forte e massiccia mobilitazione di tutto il territorio, con a capo le Istituzioni locali, i Comuni, unitamente a tutte le rappresentanze sociali, sindacali, associative locali, utile a costringere il Governo a cambiare opinione”.