“PALESTRE INAGIBILI, A RISCHIO L’ATTRAVERSASULMONA” ALLARME DEGLI ORGANIZZATORI

Attraversasulmona a rischio per il caos che regna riguardo all’agibilità delle palestre e all’uso degli impianti sportivi cittadini. A lanciare l’allarme sono gli organizzatori della storica manifestazione, già programmata per domenica 9 dicembre, che rischia l’annullamento. Infatti palestre e impianti servirebbero come supporto alla manifestazione, per offrire ai partecipanti, provenienti da ogni parte dell’Abruzzo e anche da fuori regione, in spogliatoi e bagni. Sulla situazione delle palestre dodici associazioni sportive sulmonesi hanno chiesto un incontro urgente all’assessore allo Sport, Nicola Angelucci.”La crisi che sta vivendo lo sport sulmonese travolge anche certe iniziative già prese e programmate da alcune associazioni. Se non si risolvono i problemi che ormai da tempo soffocano le attività nelle palestre e negli impianti cittadini l’ 8° edizione dell’Attraversasulmona rischia di essere annullata” spiega Luigi Carrozza, patron della manifestazione. L’Attraversasulmona  ebbe inizio nel 1979 e per 33 anni è stata sospesa. L’anno scorso è ripresa con grande sucesso l’anno scorso con la 7^ edizione e quest’anno i dirigenti dell’Amatori Atletica Serafini l’hanno inserita nel ricco calendario del Corrilabruzzo, per dare ad un evento di così forte impatto sociale la giusta continuità. “La mancata chiarezza sulla situazione delle palestre e sull’uso degli impianti, unita alla confusione che costringe gli amministratori comunali ad evitare il dialogo sulla soluzione di questi problemi non aiuta certamente chi vuole mantenere sempre in alto l’immagine sportiva e turistica della città – spiega ancora Carrozza – quest’anno i dirigenti dell’Amatori Serafini, superando notevoli preconcetti, avevano previsto di riportare l’Attraversasulmona nel periodo invernale, così come si faceva in passato, ripercorrendo lo stesso tracciato che rese famosa la manifestazione negli anni’ 70 , quando riuscì a portare a Sulmona oltre settemila persone”. “Inoltre l’edizione del 9 dicembre dovrebbe inserire nel proprio programma oltre ad un percorso studiato di dieci chilometri con musica e colori anche una bella giornata d’ entusiasmo e divertimento per i ragazzi, famiglie e bambini, insomma tante attività di gioco e intrattenimento dedicate a loro” conclude Carrozza.