PALAZZETTO DELLO SPORT IMPRATICABILE, SOCIETA’ BASKET E VOLLEY SUL PIEDE DI GUERRA

Palazzetto dello Sport impraticabile per le società sportive di pallacanestro e pallavolo, che non escludono il ricorso anche a forme di protesta verso l’amministrazione comunale se i problemi non saranno risolti entro tempi rapidi. L’allarme sulle condizioni dell’impianto sportivo viene lanciato dalle società sulmonesi alla vigilia dell’avvio della stagione agonistica 2018-19. Sabato prossimo, 15 settembre, scade il termine per l’iscrizione delle società ai campionati e le società di basket e volley rischiano di non avere un “loro” campo e di dover rinunciare ai campionati, a meno di giocarli utilizzando impianti di altre città. E la questione palazzetto non è di oggi ma risale già al febbraio scorso. Il 16 febbraio scorso le società di basket e volley hanno ricevuto dal primo settore del Comune una comunicazione firmata dall’assessore allo Sport, Nicola Angelucci. Nella comunicazione l’assessore indicava alle società alcune misure perentorie per utilizzare il palazzetto. Il divieto di accensione dell’impianto di riscaldamento, la riduzione della presenza di persone, che non superasse il numero di cento e la previsione della presenza nell’impianto sportivo di addetti antincendio e addetti all’emergenza, debitamente formati e quindi abilitati al compito. Inoltre l’assessore indicava l’obbligo dell’attivazione di un  piano di emergenza ed evacuazione del palazzetto, da parte delle stesse società. Infine veniva imposto il divieto di utilizzo del parcheggio, nel piazzale interno dello stesso palazzetto. Obblighi che hanno provocato disagi alle società, costrette anche a disputare alcuni incontri di campionato in altri impianti, fuori città. Alle società l’amministrazione comunale aveva assicurato nella scorsa primavera che ogni problema sarebbe stato risolto in prossimità della nuova stagione agonistica. Invece la situazione resta la stessa della primavera scorsa.