PINGUE: NON ESISTONO ACCORDI SOVVERSIVI CON BALASSONE E PERROTTA

“Non esistono accordi sovversivi tra i consiglieri comunali Fabio Pingue, Maurizio Balassone e Francesco Perrotta, tesi a minare l’azione di questa amministrazione”. A chiarirlo è lo stesso Pingue, che minimizza le indiscrezioni trapelate in questi giorni su un accordo politico-elettorale tra lui e i due consiglieri di minoranza sostenendo che tutto si ridurrebbe invece al fatto di “forze consiliari che ognuno dalle proprie posizioni di maggioranza e minoranza dialogano per contribuire a risolvere i problemi della città”. “Da sempre sono convinto che solo il confronto tra forze anche diverse sia alla base della crescita di una comunità” sottolinea Pingue. Ma nemmeno davanti l’apertura del sindaco Annamaria Casini che ha dichiarato di non opporre veti di sorta ad un’eventuale candidatura regionale del capogruppo di Avanti Sulmona, sembra allentare la tensione nella maggioranza. “Nessuno pensi di opporre veti a mie eventuali candidature, ci mancherebbe – osserva Pingue – io dico solo che nella maggioranza vivono due anime, una gerosolimiana e l’altra da me rappresentata, come anima di centrosinistra. Poi esistono altre questioni da risolvere, tanto è vero che perplessità sullo stato di salute dell’amministrazione comunale e della maggioranza che la sostiene vengono anche da altri consiglieri comunali, come Ramunno e D’Amico”.