NUOVO LOOK PER OVIDIO: AL VIA I LAVORI DI RESTAURO DELLA STATUA IN PIAZZA XX SETTEMBRE

Al via questa mattina i lavori di restauro della statua di Ovidio di piazza XX settembre. Inizia, così, a prendere corpo il progetto di restyling del monumento simbolo della città peligna. Un progetto possibile grazie ad un finanziamento di poco meno di 11mila euro, messo a disposizione dalla  famiglia italocanadese di  Azeglio Bevilacqua originario di Sulmona. L’intervento sull’effigie ovidiana, realizzata dallo scultore Ettore Ferrari e inaugurata il 30 aprile 1925, alla presenza del re Vittorio Emanuele III, sarà eseguito dalla restauratrice fiorentina Giulia Basilissi, sotto la supervisione della Soprtintendenza Bsae d’Abruzzo. In corso di allestimento il ponteggio che consentirà l’intervento sia sulla parte di bronzo che sulla parte lapidea della statua danneggiata dagli agenti atmosferici. I lavori dovrebbero concludersi nel giro di circa tre mesi. La necessità di un intervento di restauro sulla statua, gemella di quella della città di Costanza (Romania), dove il poeta latino Ovidio morì, era stata ravvisata da tempo dall’amministrazione comunale che aveva anche avviato un progetto per riportare il monumento all’antico splendore, in coincidenza con il bimillenario della morte del poeta. La mancanza di fondi ha però reso inattuabile l’intervento fino alla donazione di 10.792 euro arrivata dalla famiglia italocanadese  nel novembre scorso durante la convention organizzata a Toronto dall’Associazione Valle Peligna del presidente Aldo Di Cristoforo che, in questo modo, ha voluto ribadite e rinsaldare il legame, e quello di tanti immigrati, con le sue origini peligne. Della delegazione sulmonese faceva parte l’ex assessore Alessandra Vella che tanto si è adoperata affinché il restauro della statua di Ovidio andasse in porto.