ABWINE 2018 PER CELEBRARE I 50 ANNI DELLA DOC AL MONTEPULCIANO D’ABRUZZO

La Doc al Montepulciano d’Abruzzo compie cinquant’anni e Sulmona la celebra con un viaggio nella regione, attraverso la sua storia e le sue tradizioni enogastronomiche. Abwine 2018 (Abruzzo wine and culture) animerà il capoluogo peligno sabato 21 e domenica 22 luglio. Nel cortile del palazzo dell’Annunziata protagonista sarà l’Abruzzo, “racchiuso in un sorso lungo 50 anni”, come recita il sottotitolo dell’evento, organizzato dalle associazioni culturali Meta e Terradriatica, in collaborazione con l’associazione italiana Sommelier, la condotta Peligna Slow Food e l’associazione culturale Metamorphosis, in partnership con il comune di Sulmona e con i patrocinio di Regione, provincia dell’Aquila, Apc e Crbc. Coordinata dalla delegata AIS di Sulmona, Elisa Colella, e per la direzione artistica di Patrizio Maria d’Artista, la manifestazione prenderà il via sabato alle 17.30 e proseguirà fino alla mezzanotte di domenica. Il cortile del palazzo dell’Annunziata sarà diviso in tre aree che ospiteranno conferenze sul vino, laboratori “experience” dedicati a degustazioni guidate e un banco degustazioni libere, in cui si potranno assaggiare i vini di 25 aziende in rappresentanza di tutte e quattro le province abruzzesi. Le conferenze saranno ad ingresso libero; per le degustazioni è previsto un un ticket di 10 euro, che darà diritto a tre assaggi e a un piatto di accompagnamento con prodotti del territorio, selezionati da Slow Food; altra possibile formula è il pagamento di un ticket di 20 euro che, oltre al precedente, consente anche la partecipazione agli eventi “experience”. L’iniziativa è stata presentata questa mattina in conferenza stampa. “Ho accolto con  entusiasmo questa proposta,” ha affermato l’assessore alla cultura, Alessandro Bencivenga “perché anche l’enogastronomia è parte integrante del nostro immenso patrimonio culturale e contribuisce alla sua conoscenza. Mi auguro che questo evento, organizzato per i 50 anni della Doc al Montepulciano, possa essere la data zero di un appuntamento che si ripeterà negli anni. È importante che la cultura del vino sia veicolata da persone preparate, che educhino alla conoscenza di ciò che c’è dietro ad una bottiglia e così pure ad un suo consumo consapevole”. “Questo evento”, ha aggiunto D’Artista, “è un altro atto di amore e di coraggio per questo territorio. Vorremmo che fosse veicolo di promozione per Sulmona, attraverso una proposta ampia che possa coniugare enogastronomia, arte, storie e letteratura”. “Questo appuntamento”, è intervenuta Colella, “ci dà la possibilità di rendere concreta un’idea sognata da tempo. Oltre alla degustazione libera di prodotti di 25 aziende di tutta la regione, saranno interessanti laboratori guidati da personale esperto, in cui si potrà conoscere il Montepulciano nelle sue differenti vesti, dal rosato al cerasuolo, dal rosso fino ad un cocktail a base di ratafia. Ci sarà spazio anche per la riscoperta di vitigni particolari, come il pecorino, che hanno rilanciato in tutta Italia la beva del bianco abruzzese e poi per la degustazione di due coltivazioni “coraggiose” ora in fase di riscoperta, quali il bombino e il montonico”. La parte dedicata al cibo che accompagnerà la degustazione sarà curata dalla condotta Peligna Slow Food. “Ho accolto con grande piacere questo invito a collaborare ad un evento che vede insieme più associazioni”, ha affermato il fiduciario della condotta locale, Giuseppe Bono. “Nella parte “food” di questa manifestazione abbiamo deciso di dare spazio ad eccellenze locali, anche di piccoli produttori poco noti. Troveremo pani di grani autoctoni, come quello di Solina, preparati nel nostro territorio, pani di montagna come quelli di Pacentro, Prezza e Pescocostano, olio di Prezza e Pettorano, formaggi freschi e semistagionati vaccini e caprini realizzati da un piccolo produttore locale con latte di Castel di Sangro e Bugnara ceci di Pratola e Raiano. Insomma, piccole eccellenze in grado di raccontare questo territorio”. Per info e prenotazioni: 392/6028029; 339/3900142; Fb: abruzzowineandculture; #abwine2018; [email protected] il programma completo  dell’evento.