MARIANI: IL CONSUNTIVO VERSO L’APPROVAZIONE, NESSUN RISCHIO PER IL CONSIGLIO COMUNALE

“Non abbia paura il consigliere comunale Bruno Di Masci, nessuno andrà a casa, il consiglio comunale non corre rischi di scioglimento”. E’ la replica dell’assessore al Bilancio, Stefano Mariani, all’appello lanciato ieri mattina dall’esponente Pd al prefetto e al difensore civico sui tempi stretti rimasti per l’approvazione consiliare del conto consuntivo, che la diffida del prefetto Linardi ha fissato al 30 maggio prossimo. “La relazione dei revisori dei conti c’è – ha precisato Mariani – nei tempi che io stesso avevo annunciato nei giorni scorsi”. Adesso l’iter del conto consuntivo proseguirà senza più problemi. Dopodomani, 24 maggio, si riunirà la commissione Bilancio. Poi il presidente del Consiglio comunale, Katia Di Marzio, convocherà la conferenza dei capigruppo consiliari e in quella sede sarà decisa la data di convocazione del Consiglio comunale che provvederà all’esame e al voto sul conto consuntivo. E’ probabile che tra il 30 e 31 maggio l’assemblea civica si riunirà ed adempirà all’approvazione indispensabile del consuntivo. Dall’approvazione del consuntivo dipende infatti anche l’impiego delle somme previste per ogni capitolo e voce nel bilancio di previsione. Senza consuntivo la vita amministrativa sarebbe di fatto paralizzata. Da qui la disposizione che in caso di mancata approvazione del consuntivo il Consiglio comunale va verso lo scioglimento. Quel rischio ricordato da Di Masci ma a questo punto sventato, stando alle assicurazioni date dall’assessore Mariani.