IN CINQUANTA DAL SINDACO PER CHIEDERE LA RIAPERTURA DEL CENTRO ANZIANI (video)

In cinquanta si sono presentati questa mattina a palazzo S.Francesco, per chiedere al sindaco Annamaria Casini, di riaprire immediatamente le attività del Centro sociale anziani. “Le elezioni sono state del tutto regolari e quindi non accettiamo che solo un manipolo di persone possa bloccare le attività di un centro sociale che per noi anziani è una risorsa fondamentale, soltanto per motivi pretestuosi” hanno detto gli anziani. Una delegazione degli anziani è stata ricevuta dal sindaco ottenendo la promessa che entro lunedi ogni cosa sarà chiarita. “Ho affidato la verifica della regolarità delle elezioni al centro sociale anziani all’ufficio legale del Comune – ha spiegato Casini – entro lunedi ogni problema penso sarà risolto e quindi il centro sociale potrà riprendere le sue regolari attività”. Il sindaco si è poi impegnata a risolvere il problema del bar che sarebbe il vero pomo della discordia. “La questione la deve risolvere il sindaco – ha dichiarato la segretaria del centro anziani – se non è capace di farlo chiude il centro e usciamo tutti fuori, buoni e cattivi. Ci ha detto che lunedi ci darà una risposta. Se questo non avverrà torneremo in Comune ma questa volta saremo quattrocento”. La vicenda nasce dalla contestazione da parte di un gruppo di anziani sulla regolarità delle elezioni per il rinnovo del direttivo. In un esposto questi anziani hanno spiegato che le elezioni sarebbero state pilotate. Un’obiezione che viene respinta dall’altra parte. Il sindaco dovrà intervenire proprio a dirimere questa controversia.