SINDACO SU SUE DIMISSIONI REPLICA A FORZA ITALIA: “BENVENUTI IN CAMPAGNA ELETTORALE”

E’ dura la replica del sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, a Forza Italia che l’ha accusata di aver fatto solo una sceneggiata con le dimissioni rassegnate e poi ritirate sul caso Snam. Casini risponde che l’attacco di Forza Italia nei suoi riguardi sa solo di “farsa tragicomica ed è il sintomo evidente della patologia della politica portata avanti dal partito di Forza Italia che su una vicenda così grave per la nostra città, come quella della centrale di compressione a gas e del metanodotto, fa un’analisi contorta e fantasiosa che Forza Italia fa sulle mie scelte e quelle della mia maggioranza, tese a contrastare il progetto Snam” . Poi il sindaco guarda anche al passato della vicenda Snam. “Non ci scordiamo che all’epoca in cui Sulmona aveva tre parlamentari del partito di Berlusconi, un governo regionale, provinciale e comunale di centrodestra si sono assunti i principali provvedimenti che hanno condotto oggi a questa fase conclusiva del procedimento di autorizzazione della centrale di compressione Snam, contro cui la sottoscritta sta apertamente lottando”. Casini sottolinea che è del 2011 il decreto di compatibilità ambientale assunto del governo Berlusconi “nella totale assenza di pareri della Giunta regionale Chiodi, con una posizione della Provincia a guida Del Corvo e il vice presidente Di Nino, che all’epoca dei fatti non parlava affatto di ricorsi al Tar , ma timidamente portava in Conferenza dei Servizi il parere politico contrario dell’Ente e quello più autorevole tecnico favorevole della struttura, ovvero della Provincia”. “Per non parlare delle dichiarazioni dell’allora assessore comunale al ramo, Gianni Cirillo, fortemente e apertamente a favore della realizzazione dell’opera, a fronte di ipotetici ristori per la città. Non ricordo all’epoca tanta agguerrita battaglia – continua il sindaco – ed ora il nemico sarebbe l’amministrazione Casini e l’assessore Gerosolimo, che diabolicamente opererebbe mettendo insieme oscure trame e diaboliche alchimie su Asp e ipotetiche crisi di maggioranza. Benvenuti in campagna elettorale”. “A Forza Italia e a tutti quelli che hanno palesato la voglia di tornare a nuove elezioni amministrative (come se negli ultimi 15 anni non si fosse votato abbastanza), invito a rendere note, se ne hanno, le loro grandi proposte risolutive sulle azioni concrete da intraprendere subito, finalizzate alla conclusione positiva dell’annosa questione” conclude Casini.