DENUNCIATE QUATTRO PERSONE SORPRESE CON TREMILA EURO FALSI

Erano pronti a spenderli nei locali e negli esercizi commerciali della Valle Peligna con grave danno economico per la zona. Circa tremila euro di banconote false, tutte da 20 euro che quattro persone, tre di origine napoletana e una proveniente dalla provincia di Chieti custodivano ognuno nelle proprie tasche. A bloccarli, ieri sera, i poliziotti della Polstrada di Pratola Peligna nel corso di un controllo nei pressi del casello autostradale A.25 di Sulmona. Alla vista degli agenti i quattro si sono innervositi tanto da insospettire i poliziotti i quali hanno sottoposto tutti gli occupanti a perquisizione estesa al veicolo. E nelle tasche dei vestiti, avvolte con pellicola per  alimenti, i quattro avevano mazzette di banconote da 20 per un totale di euro 2.960 euro che risultavano contraffatte. Dopo gli ulteriori accertamenti del caso, le quattro persone, M.C. di 45 anni, M.M. di 25 anni e M.C. di 62 anni, tutti provenienti da Castellammare di Stabia e D.M.S. di anni 25 nato a Chieti sono state denunciate per detenzione di monete contraffatte.
Secondo la Polstrada i quattro, dopo aver ottenuto le banconote false da abili falsari che notoriamente sono attivi nell’area geografica campana, erano pronti a spenderle spenderle negli esercizi commerciali della zona di Sulmona.