CENTRO DIURNO E AUTISTICO, L’ASL DISPONE SOLUZIONI TEMPORANEE

“I pazienti psichiatrici saranno assistiti all’Aquila e ad Avezzano mentre quelli del centro autistico verranno seguiti a casa oppure all’interno di contesti sociali”. Lo rende noto il manager Asl, Rinaldo Tordera, in merito alle soluzioni provvisorie adottate per i pazienti finora seguiti nella sede di Pratola Peligna, in seguito alla sospensione dell’attività della struttura psichiatrica e del centro per l’autismo, entrambi ubicati nella località peligna. “Dei 6 pazienti con malattie psichiatriche, ospitati a Pratola- aggiunge Tordera, “ tre sono stati assegnati ad una casa famiglia, situata nel progetto Case di Bazzano, frazione dell’Aquila, e altri tre ad Avezzano, nei locali della struttura residenziale protetta ‘La Crisalide’. Tutti i sei pazienti, sia a Bazzano sia ad Avezzano, saranno seguiti dagli stessi operatori sanitari della cooperativa ‘Lavoriamo insieme’, che è in servizio a Pratola e che per necessità si sposteranno nelle nuove, temporanee sedi di lavoro” “I nove pazienti del centro diurno per l’autismo, invece, verranno seguiti a domicilio dal team delle cooperative ‘Polis’ e ‘Nuova dimensione’, che già li assistono a Pratola peligna, oppure in contesti sociali ad hoc, per esempio all’interno di attività sportive o di altra natura”. “Ci scusiamo per il disagio che tale situazione causa alle famiglie e agli stessi pazienti – prosegue Tordera – e, proprio al fine di ripristinare al più presto la normale attività di assistenza, operiamo con piena unità d’intenti con l’amministrazione comunale di Pratola Peligna”