CONSIGLIO COMUNALE A PALAZZO DI GIUSTIZIA PER IL NO DEL CENTRO ABRUZZO ALLA SOPPRESSIONE DEL TRIBUNALE

Il Tribunale di Sulmona è stato l’unico in Abruzzo ad aver risposto al bando del fondo sociale europeo 2014-2020 che prevede nel piano operativo interventi volti al rafforzamento delle competenze digitali negli uffici giudiziari. Il bando, con scadenza il 20 novembre scorso, prevede importanti risorse economiche, pari a 400mila euro, da utilizzare per favorire l’incremento negli uffici giudiziari di modelli organizzativi integrati di sistemi informativi, informatici e linguistici, finalizzati a potenziare e migliorare la qualità della giustizia nel territorio regionale, riducendo l’arretrato e i tempi di definizione dei procedimenti, nonché a semplificare ed accelerare le procedure di definizione delle controversie. Un vantaggio quello acquisito dal Tribunale di Sulmona che avrà il suo peso nell’evoluzione delle vicende legate alla difesa di questo presidio giudiziario a servizio di un territorio ampio e dalle caratteristiche particolari, come l’orografia. Intanto il prossimo 22 dicembre il Consiglio comunale sarà convocato proprio a palazzo di Giustizia, in una seduta inedita e dedicata interamente alla questione della salvaguardia del Tribunale nel capoluogo peligno. Infatti la seduta si concluderà con la votazione di un ordine del giorno che ribadirà la contrarietà della massima istituzione cittadina alla soppressione del Tribunale, accogliendo anche gli ordini del giorno analoghi votati dai Comuni del Centro Abruzzo.