VERTENZA COOP2001, LA CISL PIGNORA IL COMUNE MOROSO

Comune di Sulmona ancora moroso verso le lavoratrici della Coop2001 e la Cisl avvia un’azione esecutiva finalizzata al pignoramento in danno del Comune. Lo annuncia Claudio Incorvati, dirigente sindacale, ricostruendo la vicenda delle addette alle pulizie dei locali comunali. Incorvati ricorda che il 29 settembre scorso, per il tramite dell’avvocato Armando Valeri, la Cisl ricorreva al Tribunale di Sulmona per chiedere giudizialmente il pagamento delle mensilità di luglio e agosto scorsi, per 4 lavoratrici proprie iscritte, “nel mentre altri soggetti si attardavano in iniziative che si rivelavano assai infruttuose”. Successivamente, il 10 ottobre, Cisl otteneva un decreto ingiuntivo dal Tribunale di Sulmona nel quale si intimava anche al Comune di Sulmona di pagare, in solido con Coop 2001, le mensilità pregresse. Ed in effetti, già agli inizi di novembre scorso, le quattro lavoratrici ottenevano il pagamento di gran parte delle somme di cui al decreto ingiuntivo. Il Comune di Sulmona e Coop 2001 omettevano però il pagamento delle spese e compensi legali liquidati dal giudice, oltre che della quota di tredicesima ancora non pagata ed a tale credito si sono sommati gli importi nel frattempo maturati dalle quattro lavoratrici a titolo di stipendi di settembre, ottobre e novembre.