IL BALLERINO KLEDI OSPITE DI DON THE FULLER ANNUNCIA UN PROGETTO CON LE SCUOLE DI BALLO LOCALI

E’ arrivato puntuale all’appuntamento con i fan, sfoggiando una forma smagliante, degna delle sue migliori performance. Kledi, il ballerino albanese, si è intrattenuto nel negozio Linda Abbigliamento, in piazza Minzoni, rispondendo con grande cortesia e disponibilità al fuoco di fila di domande venute dai suoi ammiratori e dai cronisti presenti. E’ la terza volta che Kledi viene a Sulmona. “Vengo sempre volentieri in questa bella città invitato dall’amico Mauro Cianti e non escludo che il prossimo anno le visite possano diventare molto più frequenti grazie ad un progetto che stiamo preparando con le scuole di ballo locali” ha detto il ballerino di origine albanese. La proposta di questo progetto è arrivata da due insegnanti che gestiscono altrettante scuole di ballo, qui a Sulmona, con le quali si è intrattenuto proprio per avviare in concreto la realizzazione dell’iniziativa. “La disciplina della danza aiuta i giovani nel loro percorso di formazione – ha sottolineato Kledi – non solo nei piccoli centri come Sulmona ma anche nelle grandi città. Non è importante solo per diventare ballerini professionisti ma la danza aiuta nella vita, nel portamento, nella forma fisica e mentale. Stare in silenzio, ringraziare, chiedere permesso sono tutti valori che stanno scomparendo e che invece la disciplina del ballo da sempre tiene alti. Oggi purtroppo ci sono improvvisatori che stanno facendo danni irreparabili all’intero settore della danza”. Nell’autunno del prossimo anno il progetto con le scuole sulmonesi potrebbe decollare. Intanto Kledi ha annunciato il suo prossimo trasferimento nella riviera romagnola. “Da Roma andrò a vivere a Rimini, con la mia famiglia – prosegue l’artista – senza però abbandonare gli impegni e le scuole che gestisco nella capitale”.