ISOLE ECOLOGICHE ITINERANTI, IL COGESA PROTAGONISTA DELLA SETTIMANA EUROPEA PER RIDUZIONE RIFIUTI

Isole ecologiche aperte e itineranti più un banchetto informativo con laboratori per i più piccoli e comunicazioni agli adulti sul servizio di raccolta porta a porta, che sarà avviato a Sulmona dal 2 gennaio.
Queste le iniziative organizzate da Cogesa in occasione della Settimana europea della riduzione dei rifiuti (SERR), in corso fino a domenica prossima 26 novembre. L’iniziativa, alla nona edizione, avrà come tema specifico annuale “dare una seconda vita agli oggetti”, concentrandosi sulle buone pratiche di riutilizzo: a partire dalla riparazione e al riuso degli oggetti, passando dal riciclo creativo. Proprio per questo Cogesa, in collaborazione col Movimento Zoe’ e il Parco nazionale della Majella, allestirà domani un punto informativo nel centro storico di Sulmona dove saranno organizzati laboratori creativi del riuso dedicati a bambini e adulti, con piccoli oggetti della vita di tutti i giorni di cui saranno mostrati le diverse possibilità di riutilizzo. Il banchetto sarà aperto domani sotto i portici di corso Ovidio angolo via De Nino, dalle 10 alle 13 e dalle 17:30 alle 20. Per offrire anche un servizio ai cittadini sarà allestita un’isola ecologica mobile nella zona Peep di Sulmona, dove si potranno andare a portare oggetti di cui ci si vuol disfare, da pc a cellulari rotti, passando per elettrodomestici e mobili usurati. Il mezzo di Cogesa sarà da lunedì 27 novembre a sabato 2 dicembre nel piazzale Di Bartolomeo, lungo viale XXV Aprile, dalle 9 alle 13. “Oltre ad iniziative di sensibilizzazione e comunicazione alla popolazione cominciate ormai da settembre – spiega l’amministratore unico di Cogesa, Vincenzo Margiotta – ci è sembrato giusto fornire un servizio utile per la popolazione, in vista della partenza della raccolta porta a porta. Così, dal momento che le strade saranno presto liberate dai cassonetti, chi ha necessità di liberare cantine o garage potrà farlo senza dover aspettare il giro degli ingombranti”. Il riferimento è al servizio gratuito di ritiro degli ingombranti, che risponde al numero verde 800.012.490 che basta chiamare per vedersi ritirato sotto casa il frigorifero rotto o il divano sfondato. In occasione della Settimana europea della riduzione dei rifiuti, Cogesa ha anche organizzato una serie di incontri con la popolazione. Dopo quelli nelle scuole e nelle parrocchie cittadine, il focus è ora dedicato alle frazioni. Ieri è toccato ai locali parrocchiali della chiesa di San Giovanni da Capestrano per incontrare i residenti di Torrone, Banchette, Valle Corvo e Arabona. All’incontro molto partecipato è venuto anche il consigliere di maggioranza Andrea Ramunno, che ha illustrato le nuove opportunità legate all’autocompostaggio e al bando che sarà pubblicato a breve per avere sconti in bolletta per il mancato conferimento dell’organico. Poi si continuerà martedì 28 novembre alle Cavate (ore 18 – Centro ricreativo), giovedì 30 novembre alle Marane (ore 17 – Centro ricreativo) e infine giovedì 5 dicembre a Badia, Bagnaturo e Fonte d’Amore (nella casa parrocchiale vicino l’Abbazia celestiniana).
Nel frattempo, continua a Sulmona la distribuzione dei mastelli presso l’Ecosportello di via Cicerone (nell’ex Kartodromo coperto alla zona industriale), aperto dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 18. Sono già più di 6mila le utenze servite sulle 8mila e 400 circa, di cui 400 condomìni su 500 totali.
Altre isole ecologiche saranno a disposizione a Raiano in località “Il Portone” (lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17 di sabato), a Castel di Sangro in zona “Lo Speno” (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12, il sabato dalle 14:30 alle 16:30 e la domenica dalle 14 alle 17), a Castelvecchio Subequo presso “Campo Famele” (il sabato dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17).Intanto, lunedì 27 novembre sarà inaugurata la stazione ecologica di San Demetrio in località “Aspretta”, che servirà 11 Comuni dell’Alta Valle Subequana.