PD, RAPINO: SI AL GRUPPO IN OPPOSIZIONE, SALVATI RESTA IN MAGGIORANZA

Contesa chiusa dentro il Pd sulla costituzione del gruppo consiliare al Comune di Sulmona, con il via libera del segretario regionale Marco Rapino che legittima l’anomalia della coesistenza di un gruppo pd all’opposizione e di una esponente di partito che resta nella maggioranza, ottenendo anche un posto nell’esecutivo regionale. Anomalia non solo politica ma anche rispetto alle regole statutarie del partito. Alla fine è arrivato il via libera del segretario regionale Marco Rapino, protagonista di un momento contraddittorio e complicato vissuto la settimana scorsa, prima rilasciando il suo nulla osta al gruppo e subito dopo revocandolo. Lo stesso Rapino annuncia che dopo un incontro con la segreteria cittadina del partito “si è deciso di avviare la costituzione del gruppo del Pd in consiglio comunale che porti avanti una linea di opposizione costruttiva nei confronti dell’amministrazione Casini”. Ma al consigliere comunale Roberta Salvati, ex presidente del circolo sulmonese, la segreteria regionale ha accordato “piena autonomia di azione nell’ambito del mandato ricevuto dagli elettori”. Salvati inoltre avrà una responsabilità nell’esecutivo regionale di partito. Inoltre Rapino ha annunciato che sarà fatta dalla segreteria regionale una consultazione preventiva sui temi strategici relativi all’azione del governo regionale, riguardanti la città di Sulmona ed il suo comprensorio.