PEZZOPANE AL MINISTRO MINNITI: “STOP” ALLA CHIUSURA POLSTRADA IN ALTO SANGRO E VALLE PELIGNA

Dice no ai tagli alla Polizia stradale, che in Abruzzo sancirebbero la soppressione degli uffici operanti in Valle Peligna e nell’Alto Sangro e l’accorpamento del distaccamento della polizia stradale di Sulmona ad un altro ufficio la senatrice Stefania Pezzopane. La parlamentare Pd ha presentato un’interrogazione al presidente del Consiglio dei Ministri, Paolo Gentiloni e al ministro dell’Interno, Marco Minniti. “Abbiamo appreso che il Compartimento della Polizia stradale dell’Abruzzo avrebbe proposto al ministero dell’Interno la soppressione del distaccamento di Castel di Sangro e l’accorpamento di quello di Sulmona – dice la senatrice – il distaccamento di Castel di Sangro ha una posizione strategica tra Abruzzo e Molise, controlla in inverno una gran mole di traffico intorno alle località sciistiche e soprattutto presidia un territorio che, in caso di abbandonanti nevicate, sarebbe difficile da raggiungere, visto che il posto di polizia più vicino è a 46 chilometri. I sindaci sono preoccupati, basti pensare che lo scorso inverno migliaia di turisti rimasero bloccati per la neve a Roccaraso e sull’Altopiano delle Cinque Miglia. L’altro taglio riguarda Sulmona, dove il locale distaccamento della polizia stradale subirebbe un accorpamento. Eppure proprio a Sulmona, il terzo comune per popolosità in Abruzzo, è stato chiuso anche il posto di polizia ferroviaria. Insieme con gli amministratori locali, siamo preoccupati per la sicurezza stradale e per questo chiediamo al governo, e in particolare al ministero dell’Interno, di riflettere e di non operare questi tagli alla polizia stradale”.