TRIBUNALI DA SALVARE, ISTITUITA LA COMMISSIONE REGIONALE

Istituita la commissione Tribunali d’Abruzzo, a difesa dei quattro tribunali abruzzesi Sulmona, Avezzano, Lanciano e Vasto, la cui esistenza è prorogata fino al prossimo 2020. A darne notizia è l’assessore regionale Andrea Gerosolimo. All’indomani del vertice a palazzo di Giustizia, tra sindaci del Centro Abruzzo e Ordine forense di Sulmona, ieri sera la giunta regionale ha approvato la delibera che istituisce la Commissione che avrà il fine di definire un piano congiunto di interventi, da sottoporre al ministero, teso alla revisione del decreto legislativo del 2o12 con il quale è stata disposta la soppressione dei quattro tribunali abruzzesi. La commissione sarà composta da esperti indicati dai relativi Consigli dell’Ordine forense e dovrà esaminare e valutare ogni elemento utile a garantire la permanenza dei suddetti tribunali. L’origine della commissione risale al 2015, quando la Regione decise di affrontare finalmente la questione della geografia giudiziaria, ponendo le premesse per l’istituzione di una commissione “per il riconoscimento di atti motivati, capaci di riformare la legge vigente, stabilendo nel frattempo rapporti convenzionali con il Ministero della Giustizia” introducendo una norma nella ultima legge di bilancio con cui si prevede l’attivazione di una commissione regionale. Primo firmatario dell’emendamento è il presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio. Il provvedimento reca inoltre le firme dell’assessore regionale Silvio Paolucci e dei consiglieri regionali Maurizio Di Nicola, Lorenzo Berardinetti, Lucrezio Paolini ed Emilio Iampieri. A coordinare i lavori della commissione sarà direttamente il presidente della Regione, Luciano D’Alfonso, con il coinvolgimento degli ordini professionali. Per le attività istruttorie e l’attivazione della convenzione è previsto lo stanziamento di 150mila euro.