A PESCARA IL PRIMO PUNTO VENDITA DI CANAPA E DERIVATI COLTIVATI A CASTELVECCHIO

Ha aperto a Pescara, in via Nicola Fabrizi 68, il primo Enecta CBD Store, non un‘semplice’ punto vendita ma un luogo di conoscenza del Cannabidiolo e delle sue proprietà. Nel punto vendita è possibile trovare tutti i prodotti Enecta, Premium Hemp Extract, l’Olio con CBD 10% e l’ultimo arrivato, l’Olio al 24%. Ambrosia, l’eliquid che ha rivoluzionato il mondo del Vape, presente con tre gusti differenti e tre diverse concentrazioni di CBD. Infine 99ONE Crystal, i Cristalli di CBD estratti da Cannabis Sativa L. successivamente purificati fino al 99%. “Nonostante sempre più persone fanno acquisti online, l’idea di un negozio ha una valenza importante – afferma Marco Cappiello, socio fondatore dell’Azienda che coltiva la canapa indiana e i derivati in un terreno a Castelvecchio Subequo – Enecta vuole sensibilizzare anche coloro che hanno maggiori difficoltà a raggiungere informazioni online, pensiamo fascia di popolazione ben precisa, a coloro che non usano la Rete come mezzo primario per l’acquisizione di notizie”. Un contatto diretto per conoscere e provare il CBD, su cui cresce in maniera importante l’interesse da parte sia dei consumatori che della comunità scientifica, grazie alle sue potenzialità terapeutiche e alla capacità di rivelarsi un ottimo alleato nella vita di tutti i giorni.
“Gli utenti avranno la possibilità di avere un rapporto diretto con una persona del Team Enecta che sarà in grado di indirizzarli per l’accesso alle informazioni e all’acquisto del prodotto, come le tante domande che quotidianamente ci giungono sulla nostra casella di posta elettronica e attraverso i canali Social”.
Il primo Enecta CBD Store nato in Italia, come sottolinea lo stesso Marco Cappiello è uno “strumento per diffondere la nostra realtà, una realtà italiana che si diffonderà sempre e più e noi siamo molto orgogliosi di di portare avanti”. Conosci il CBD? – La Canapa fa parte della famiglia della Cannabis ed è proprio in questo gruppo di piante che troviamo diverse molecole/composti chimici chiamati “Fitocannabinoidi”. Tra gli oltre 100 Fitocannabinoidi finora identificati nella pianta, i più conosciuti e maggiormente usati con finalità terapeutiche sono il THC e il CBD. Il CBD però, a differenza del THC, non ha effetti psicoattivi.